Colore in facciata con le reti stirate

Soluzioni per ogni esigenza

L'utilizzo della rete stirata per i rivestimenti delle facciate è una scelta sempre più comune tra imprese e professionisti del settore. La ragione di tale successo deriva dall'alta potenzialità espressiva e comunicativa di questo tipo di materiale. Parlando dell'aspetto prettamente estetico di un progetto, la rete stirata garantisce un ampliamento della rosa cromatica disponibile. Questo è un fattore molto importante, in quanto la scelta del colore è uno degli aspetti più delicati della realizzazione di un progetto: il colore scelto per la facciata comunicherà una serie di emozioni diverse, andando così a costruirne il carattere. Scegliere colori cangianti ed iridescenti, ad esempio, garantirà originalità e trasmetterà un senso di creatività. Colori classici, neutri, comunicheranno al contrario professionalità e rigore. Prendiamo come esempio la facciata in rete stirata visibile nel corpo uffici della stazione ecologica di Bois de Bayes: si può parlare di mimetismo cromatico, in quanto l'utilizzo del colore secondo la tecnica ton sur ton è in grado di attutire l'impatto visivo causato da un involucro molto esteso. Come spiegheremo più approfonditamente nel prossimo paragrafo, la rete stirata funge inoltre da filtro e da schermo contro gli agenti esterni: saranno la dimensione e la tipologia di maglia scelti a decretarne il grado di permeabilità visiva.

Colore verde facciata

La scelta di utilizzare il colore sulle facciate delle costruzioni deriva dalla volontà di salvaguardare il lavoro svolto: lo strato di colore garantirà infatti alla facciata una maggiore durabilità, in quanto essa sarà rivestita da una sorta di scudo protettivo, di filtro che garantirà al rivestimento una vita più lunga. L'applicazione di pannelli in rete stirata garantisce protezione contro l'azione degli eventi atmosferici. Nel caso poi in cui il pannello di lamiera sia posto a rivestimento di una facciata ventilata, si otterrà anche un aumento del comfort termoigrometrico all'interno degli ambienti. Per questo motivo la scelta del tipo di finitura da adottare va studiata nei dettagli. Vi è infatti una grande differenza tra gli ambienti esterni e gli ambienti interni, sia in fatto di esposizione agli agenti corrosivi, sia in fatto di vivibilità: il rivestimento della facciata va ponderato tenendo in considerazione questi aspetti. Non è raro infatti che, a causa della corrosività dell'ambiente, sia necessario effettuare trattamenti specifici, studiati per ridurre la dannosità degli elementi contenuti nell'aria, come ad esempio il ciclo marino. Questo particolare processo di verniciatura consiste nell'applicazione di più mani di diverse vernici (epossidiche e poliuretaniche) su aree precedentemente depolverizzate: questi diversi strati di vernice andranno a creare uno spessore capace di schermare ulteriormente la facciata in oggetto.

L'utilizzo della rete stirata in fase di realizzazione di un progetto è consigliata a tutti coloro che cercano qualcosa di innovativo, capace di stupire grazie alla sua modernità e al design accattivante. Le conformazioni tridimensionali delle maglie presenti nelle reti stirate creano infatti riflessi, trasparenze, spazi in cui filtra la luce, capaci di donare all'ambiente un'atmosfera davvero unica ed elegante. La luce riflessa, in particolare, riesce ad esaltare la trama dalla rete stirata andando ad incontrare lo sfondo della materia.